Le interviste

A tu per tu con la sarta che ti veste di emozioni…

Abbiamo fatto qualche domanda a Roberta, protagonista della settimana di donneinstoffa. Curiosi di sapere cosa ci ha raccontato di lei e del suo progetto? Buona lettura!

Chi sei? Qualche parola per descriverti.

Mamma sognatrice

Come è nata la passione per l’handmade? Quando e in che modo è diventata una vera e

propria attività imprenditoriale?

Vedendo mia madre cucire, lei aveva una grande passione e grandi capacità che mi ha trasmesso; nel 2015 ho iniziato a frequentare un corso di taglio e cucito in una scuola di moda e da lì a poco ho iniziato a creare abiti su misura per clienti.

Se dovessi guardare indietro, qual è stato il momento più duro?

L’inizio, credo, quando ancora non mi conosceva diciamo nessuno, ma sono sempre stata fiduciosa perché penso sempre che volere è potere.

Come scegli tessuti e materie prime per le tue creazioni?

Prima di scegliere un tessuto lo immagino già in tutte le creazioni che potrei realizzare così da essere sicura di impiegarlo bene. Faccio attenzione ai dettagli, perché un tessuto è resobello da piccoli dettagli che lo rendono appunto unico rispetto agli altri.

Quanto pensi sia importante instaurare un rapporto con chi ti segue e compra i tuoi prodotti?

Importantissimo!!! Perché quando si realizza un capo fatto a mano, non solo “vesti” la persona che te lo richiede, ma le doni qualcosa di tuo, che è nato dalle tue mani e quindi fai in modo di comprendere a pieno ciò che lei vuole, i suoi gusti e la aiuti a indossarlo nel modo migliore possibile. Per di più, bisogna entrare in intimità a volte con le clienti perché solo così si riesce a capire davvero cosa vogliono da un abito creato per loro, l’emozione che deve suscitare in lei stessa che lo indossa e negli altri che la osservano.

Che consiglio daresti alle donne che hanno la tua stessa passione?

Di non cedere mai alle prime difficoltà e nemmeno alle seconde, perché se si mette passione in ciò che si fa, tutto sarà un capolavoro, basta solo che arrivi il momento giusto.

Collabori con altre donne che hanno un’attività simile alla tua? Quanto pensi sia importante una rete di donne unite per valorizzare l’handmade?

No, ma non lo escludo per un futuro; le donne quando sono unite riescono a fare grandi cose e la loro unione non può far altro che creare forze indistruttibili. Quindi occhio se vedete delle donne unite! 😀

C’è una creazione alla quale sei particolarmente legata? Magari perché l’hai realizzata in un periodo particolare della tua vita o perché a ispirarti è stata una persona per te importante.

Durante la prima parte di quest’anno ho avuto modo di realizzare tante cose, una in particolare l’ho pensata come di buon auspicio per il nuovo anno che sta per arrivare, quest’abito in tulle glietterato color oro, perché nonostante tute le difficoltà bisogna risplendere e un nuovo anno che arriva deve essere motivo di festeggiamento perché SICURAMENTE sarà ricco di cose nuove ed esperienze tutte da vivere, quindi anche l’abito che si indossa deve trasmettere questo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *