Le storie

La sarta che ha saputo osare: la storia di CreatoaManu

Uscire dalla propria comfort zone, abbandonare la strada sicura per un sentiero di incertezze, di tanti interrogativi e poche risposte: è una storia di coraggio quella che donneinstoffa porta in scena questa settimana, è la storia di Manuela e del suo “CreatoaManu”.

Un posto di lavoro stabile, una vita tranquilla, una routine quotidiana che cambia raramente. Ma la felicità, per Manuela (27 anni, della provincia di Cuneo), era ed è altro. È un’attività in proprio, slegata dai vincoli e dalle logiche del lavoro dipendente seppur nello stesso ambito, nella tanto amata sartoria. “CreatoaManu” nasce da una svolta improvvisa ma decisamente meditata, nasce dalla voglia di mettersi in gioco, di rischiare, di trovare il coraggio nelle scelte da compiere.

Oggi il progetto di Manuela è una realtà fatta di duro lavoro, come quello delle nonne di una volta, proprio come la nonna della nostra protagonista, vera ispiratrice di una passione tramandata sin dalla tenera età. È una realtà che predilige stoffe e tessuti naturali, ricercate nelle mercerie e nei negozi lontani da internet, dove toccare con mano non è ancora possibile.

L’abito da sposa, Manuela, l’ha confezionato da sé con l’aiuto di un’amica. Racconta una storia proprio come tutti gli abiti realizzati dalla nostra protagonista. Lo ha detto con le sue parole in un’intervista che ci ha concesso e che, se vorrete, vi aspetta venerdì 8 novembre sempre qui, sempre sul blog di donneinstoffa.

Qui sotto, intanto, vi lasciamo i contatti di Manuela e del suo CreatoaManu:

www.instagram.com/creatoamanu

www.facebook.com/creatoamanu

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *