Le storie

Le sorelle che vivono per l’handmade: la storia di Attacca Bottone

Due sorelle, una passione comune diventata professione. Una storia con radici familiari che punta alla valorizzazione dell’handmade, del fatto a mano di qualità: è la storia di Veronica e Giulia quella che donneinstoffa porta in scena questa settimana, è la storia di “Attacca Bottone”.

Una merceria, un luogo dove sentirsi a casa senza pensarci, senza quella sensazione di trovarsi in un negozio come tanti altri per comprare prodotti come tanti altri. Parte e arriva qui la storia di Veronica e Giulia, artigiane della provincia di Brescia cresciute tra stoffe e bottoni, complice l’aiuto della mamma a ispirare le vene creative delle figlie.

Dalla merceria alla sartoria fino al laboratorio creativo a 360°, come amano definirlo loro. “Attacca Bottone” è il risultato di tanto lavoro, di sintonia ma anche screzi com’è normale che sia tra sorelle, unite dal sangue e dalla grande passione per il mondo del fatto a mano.

Non fermarsi, anche di fronte alle inevitabili difficoltà perché il talento e la determinazione vengono ripagate, anche in un mondo difficile come quello dell’handmade, anche in un periodo difficile come questo. Delle nostre protagoniste ci ha colpito proprio il loro andare avanti guardandosi attorno, prestando attenzione alle clienti per farle sentire a loro agio.

Ci hanno raccontato molto di loro, dei loro progetti e del loro passato Veronica e Giulia. Abbiamo raccolto le loro parole per voi e, se vorrete, vi aspettano qui sul sito di donneinstoffa venerdì 2 ottobre 2020.

Qui sotto, intanto, i loro contatti:

Veronica e Giulia – Attacca Bottone

Instagram: www.instagram.com/attaccabottone_2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *