Le storie

La Pauline Couture: La storia della sarta che non smette mai di imparare

Una sarta perfezionista, attentissima a tutti i dettagli perché la creazione richiede i suoi tempi. Una sarta che parte da un’idea di passato nella quale sembra intingere ogni capo che confeziona. La storia che donneinstoffa porta in scena questa settimana è la storia di Pauline e del suo brand, La Pauline Couture.

Tutto è iniziato da un’esigenza creativa, una pulsazione incontentabile che chiedeva soltanto l’occasione di potersi sfogare. Poi sono venuti i corsi di moda e di cucito, la formazione in azienda e l’esperienza in costumistica teatrale e cinematografica.

L’incontro con gli insegnanti giusti è stato fondamentale. È grazie al loro contributo che la nostra protagonista ha scoperto ciò che ama davvero: immaginare un abito, scegliere il

tessuto, modellarlo su carta, tagliarlo e cucirlo, ed infine vederlo finito, è questo il lavoro dei sogni di Paola! Nonostante la giovinezza – che in questo settore non è sempre ben vista -,nonostante si tratti di un lavoro spesso non apprezzato e ricompensato quanto sarebbe dovuto, la nostra sarta ha capito che quella è la sua strada e non si è lasciata abbattere.

Con passione ed entusiasmo Paola sfiora le stoffe cercando quelle di migliore qualità, fruga negli armadi delle nonne alla ricerca di qualche perla rara da trasformare in un meraviglioso abito e continua a formarsi, a studiare, ad osservare gli altri per poi riuscire a fare di più, a superare i propri limiti.

Paola ci ha parlato tanto, ha condiviso con noi consigli preziosi per le sue colleghe sarte e ci ha raccontato di quel vestito di seta celeste, cucito durante il lockdown, che per qualcuno sarà soltanto un pezzo di stoffa, ma che per lei rappresenta molto di più. Noi abbiamo raccolto le sue parole in un’intervista che vi aspetta qui, se lo vorrete, venerdì 21 maggio, sempre su donneinstoffa.

Qui sotto, intanto, vi lasciamo i suoi contatti:

Paola Mazzei – La Pauline Couture

Instagram: www.instagram.com/lapauline_couture

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *